Due donne giocano a Burraco, l’una di fronte all’altra. “Alza”. Una distribuisce le carte. L’altra le raccoglie. “Ho delle carte orrende”. Dice sempre così, pensa l’altra. Un gioco educato, una conversazione formale, quella confidenza propria dei rapporti adulti appesantiti da una vita di non detti. Una è vedova, ha perso il suo uomo, il suo amore, l'altra è vedova pur non essendolo. Il passato e il presente gettano le due donne in un continuo scambio di potere. Domina una e l’altra soccombe, poi viceversa. Le carte seguono, bilanciano, enfatizzano gli attriti. Finché qualcosa interrompe il meccanismo di un dialogo borghese per entrare nella dimensione dell'emozione e dell'istinto.

PELI

di Carlotta Corradi


regia di Veronica Cruciani


con Alex Cendron e Alessandro Riceci


scene e costumi Barbara Bessi

musiche Paolo Coletta

disegno luci Gianni Staropoli

assistente alla regia Tullia Raspini

graphic design Indro Uttinacci

distribuzione Francesca Montanino

ufficio stampa Giulia Taglienti

foto Laila Pozzo


Una produzione Quattroquinte

in collaborazione con OffRome


Lo spettacolo ha debuttato il 2 marzo 2013 al

TEATRO PALLADIUM di Roma nella rassegna Nuove Drammaturgie in Scena a cura di Rodolfo di Giammarco nell’ambito de

La provincia in Scena 2012/2013, un progetto di Atcl Lazio e Provincia di Roma in collaborazione con Romaeuropa e Palladium - Università Roma Tre

"Peli gioca con originalità sul concetto di gender ponendo al centro della sua drammaturgia due donne vedove, coinvolte in una partita a carte che le spoglia lentamente dai rituali delle conversazioni borghesi, e dei loro abiti, per trascinarle in un universo di sensazioni in cui ogni singolo contatto fisico va al di là dei generi."

Rodolfo di Giammarco

“Che bel testo, intelligente e di raffinata scrittura, è questo Peli di Carlotta Corradi, una giovane drammaturga che dimostra di saper coniugare la freschezza dell’ispirazione con una salda conoscenza dei meccanismi del teatro.” 

Renato Palazzi / delteatro.ithttp://www.delteatro.it/2014/02/25/peli/
“Sembra una mappatura felicemente ariosa delle fragilità umane più comuni, passate al vaglio di una narrazione che non ha mai nulla di scontato ma che, piuttosto, capovolge l’ovvio prendendolo a suo punto di partenza.”

Laura Novelli / paneacquaculture.net
http://paneacquaculture.net/2013/02/23/arcuri-civica-e-cruciani-per-la-regia-di-tre-giovani-drammaturghi/
“La regista, Veronica Cruciani, offre al suo pubblico un’esperienza difficile a compiersi nella vita quotidiana, e rara anche nell’ambito teatrale – che più di ogni arte in questo potrebbe guidarci -: l’esperienza dell’oggettivazione di sé. Lo spettacolo si conclude con gli effetti di una scossa elettrica: si è sottoposti ad un risveglio aggressivo e forzato e travolti dalla necessità di scrostarsi di dosso le costruzioni di una vita.”

Paola Pelagalli / pensieridicartapesta.ithttp://www.pensieridicartapesta.it/2013/03/07/provincia-in-scena-veronica-cruciani-peli/
“Peli ci ricorda, metaculturalmente, che siamo persone prima ancora di quegli stereotipi di genere che la società ci dà per poterci esprimere e tramite i quali sentirci espresse ed espressi. E lo fa con una sincerità e un'eleganza disarmanti. E mentre lo fa non si dimentica di spaziare in un reticolo di coordinate culturali (Madame Bovary) e sociali (...) che sanno dare a queste due donne uno spessore che va al di là della loro mera esistenza.”

Alessandro Paesano / teatro.orghttp://www.teatro.org/spettacoli/palladium/peli_1194_25592
“Finalmente sul palco una drammaturgia nuova davvero, piena di vitalità, quasi animalesca. Forse persino “troppo avanti”, come direbbero i più giovani, per essere un testo italiano. Un titolo breve ma efficace, come la rappresentazione stessa.” 

Noemi Euticchio / recensito.nethttp://www.recensito.net/pag.php?pag=11662

GIO 11 MAGGIO ORE 20:30 | TEATRO DELLA TOSSE | GENOVA

SAB 20 MAGGIO ORE 21 E DOM 21 MAGGIO ORE 18 

TEATRO BIBLIOTECA QUARTICCIOLO | ROMA

2017

repliche rimaste

GENOVA | 11 MAGGIO | TEATRO DELLA TOSSE http://www.teatrodellatosse.it/?s=3&id=2846
ROMA | 20-21 MAGGIO | TEATRO BIBLIOTECA QUARTICCIOLOhttp://www.teatriincomune.roma.it/events/13966/